• RSS
  • youtube
Home  -  News  -  Cronaca  -  Abusi su minori, boom della droga dello stupro

Abusi su minori, boom della droga dello stupro

Solamente nella città di Milano sono stati violentati in sette mesi 45 bambini. Intanto la Finanza di Palermo sequestra quasi 10 mila dosi di Gbl

Abusi su minori, boom della droga dello stupro Abusi su minori, boom della droga dello stupro
Credits: Lapresse

Tag:  droga dello stupro guardia di finanza vacanze violenza domestica violenza sessuale

di Nadia Francalacci

Nelle ultime settimane a Milano sono aumentate in modo impressionante le violenze sessuali sui minori mentre  nel resto d’Italia, in concomitanza con il periodo estivo, sono "sbarcati" litri e litri di gamma-butirolattone, ovvero “droga dello stupro”, da somministrare inconsapevolmente a giovani ragazze.

Due aspetti preoccupanti che si intrecciano con dati e risultati allarmanti che tendono a peggiorare nei periodi di vacanza.

In sette mesi, solamente nel capoluogo lombardo, 45 minori sono stati vittime  di violenze a sfondo sessuale e 16 quelli che hanno subito pesanti maltrattamenti in famiglia. Dal primo di gennaio al 31 luglio i ragazzi o bambini che  si sono rivolti o sono stati portati all'Svs presso le strutture Mangiagalli e De Marchi di Milano, sono stati 237 di cui 82 under 18. Di questi 82, tra maschietti e femminucce, almeno 45 sono risultati essere vittime di stupri o violenze a sfondo sessuale. Tra questi, in particolare, 14 sono di età compresa tra gli 0 e i 10 anni, 16 tra 10 e 14 anni e 25 dai 14 ai 18 anni.

Ma la denuncia di Basilio Tiso, direttore sanitario del presidio ospedaliero Policlinico-Mangiagalli, è inquietante: ''Nei nostri pronto soccorso pediatrico e ginecologico si cominciano a vedere sempre più di frequente bambini, sia italiani che stranieri, nei cui confronti appare evidente il disinteresse da parte della famiglia spesso per problemi economici: vengono portati in grave ritardo, in situazioni oramai disperate”.

“Questi bimbi o ragazzine "figli della crisi" sono ancora una forte minoranza, ma è una minoranza che sta aumentando di giorno in giorno'' conclude Tiso. Un incremento di violenza nelle mura domestiche sui bambini ma anche sulle adolescenti nelle discoteche e nelle feste che si trasformano in “date rapes”, vale a dire appuntamenti con finalità di stupro.

I finanzieri del Gruppo Operativo Antidroga, il Goa, del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Palermo, nelle ultime settimane hanno sequestrato oltre 5 litri di GBL, sostanza sintetica, che a differenza dell’ecstasy una volta ingerita, addormenta il sistema nervoso, con disturbi sulla memoria e sull'orientamento.

Solamente con il quantitativo intercettato dai finanzieri siciliani, potevano essere confezionate 9.900 dosi e di conseguenza commessi quasi altrettanti stupri o tentativi di stupro.

Il GBL fa parte delle cosiddette “club drugs”, un termine con il quale si indicano una serie di sostanze stupefacenti diverse ma accomunate tra di loro dal prevalente consumo in locali da ballo e luoghi frequentati dai giovani. “Nella maggior parte dei Paesi sviluppati il gamma-butirolattone è oramai riconosciuto per i suo effetti deleteri sulla psiche ma anche sul fisico perché oltre a compromettere irrimediabilmente i processi mnemonici e mentali, può provocare gravi lesioni al fegato", spiega a Panorama.it, il capitano Dario Smecca, Comando provinciale della Guardia di Finanza di Palermo.

“In alcuni Stati però il Gbl si trova liberamente in commercio - precisa il capitano - o comunque la sua compravendita è controllata ma sotto forma di solvente professionale per la pulizia e sverniciatura per laminati metallici”.

Dunque non è difficile comprendere che la sua assunzione in dose eccessiva può provocare sia il coma reversibile o addirittura la morte”, conclude il capitano Dario Smecca.

Nonostante i dati pubblicati dal Ministero  sui consumi di sostanze stupefacenti nel nostro Paese indichi una tendente contrazione dei consumi, è altrettanto vero, però, che questa tendenza si manifesta in modo differente in relazione al tipo di sostanza e alle diverse aree del territorio nazionale.

Per la cannabis ad esempio, c'è una lieve tendenza all'aumento tra la popolazione studentesca e sempre tra i giovani, si assiste anche ad una ripresa dei consumi di stimolanti o sostanze come il Gbl. Mentre i consumi di cocaina e allucinogeni sono in diminuzione. Per l'eroina, invece, il Ministero ha registrato una diminuzione dei consumi pur tuttavia notando una stabilità dell'assunzione di tale micidiale droga da parte degli studenti dell'Italia meridionale e insulare e soprattutto della popolazione femminile.

  • Vai a:
     
     
    ©RIPRODUZIONE RISERVATA
637487
Commenti
TUTTI
PIÙ POPOLARI
Loading...
Loading...
Nessun commento inserito
  • Per commentare gli articoli devi essere iscritto a panorama.it
  • Puoi farlo anche utilizzando il tuo account facebook

Speciali

Video Hot