• RSS
  • youtube
Home  -  News  -  Politica  -  Ecco la busta paga del Cons. Regionale Massimiliano Romeo

Ecco la busta paga del Cons. Regionale Massimiliano Romeo

Il consigliere lombardo della Lega Nord guadagna 9.454 euro al mese, comprese indennità e diaria. Ecco la copia del suo stipendio

Ecco la busta paga del Cons. Regionale Massimiliano Romeo Ecco la busta paga del Cons. Regionale Massimiliano Romeo
di Andrea Soglio

Massimiliano Romeo , Consigliere Regionale Lombardo della Lega Nord. Quanto ha guadagnato a Novembre?

"Ecco la mia busta paga. Sono 9.454 euro nette, comprese di indennità e diaria. Rimborsi invece non ne abbiamo, io vengo da Monza e le spese di viaggio sono molto basse. In più 2420 euro li ho girati al partito, come fanno tutti gli eletti della Lega Nord. Di fatto mi sono portato a casa 7mila euro. Detto questo vorrei subito spiegare che so di essere un fortunato e che sono sempre stato favorevole al taglio dei costi della politica, stipendi compresi".

Chiaro, resta il fatto che il suo è uno stipendio da "casta"....

ecco la busta paga di Novembre del Cons. Reg. Massimiliano Romeo

"Certo, è uno stipendio molto superiore alla media, ma da Gennaio cambieranno anche per noi molte cose. Il Consiglio Regionale infatti lo scorso 6 Dicembre, proprio per dare un segnale di sobrietà in questo momento di crisi e sacrifici per tutti abbiamo approvato una legge che porterà a riduzioni per stipendi e vitalizi. Nel dettaglio. Dal 1 Gennaio 2012 indennità e diaria verranno tagliati del 10% ed ilcalcolodella diaria sarà molto più legato alla reale presenza in Consiglio o in Commissione. Verranno poi tagliati alcuni prvilegi, tipo il rimborso di 11 biglietti aerei Milano-Roma a cui avevamo diritto ogni annoSecondo alcuni calcoli solo sugli stipendi dei Consiglieri verrà rtisparmiato un mln di euro l'anno per le casse della Regione Lombardia".

Cosa succede invece per i vitalizi?

"Purtroppo per questa legislatura c'erano problemi oggettivi, burocratici e legali che non ci hanno permesso di intervenire. Dalla prossima legislatura invece il vitalizio sparirà".

Una legge votata all'unanimità?

"Praticamente si. Si sono astenuti solo i consiglieri dell'IDV che chiedevano tagli ancor più pesanti, ma di fatto improponibili. E' stata solo unascelta politica, giusto per fare un po' di demagogia e passare per i primi della classe. Comunque la Lombardia ha fatto in fretta la sua parte mentre altre realtà non hanno toccato nulla, anzi...."

Nel suo lavoro sul territorio lo percepisce questo vento di "antipolitica"?

"Decisamente si. In strada, ai dibattiti, nei nostri gazebo, veniamo sempre più spesso avvicinati da gente che ci attacca per i nostri privilegi. Li capisco ma dovrebbero anche sapere e conoscere quello che c'è dietro. Io ad esempio lavoro di fatto dalle 8 del mattino alle 22, se non oltre e non mi fermo nemmeno sabato e domenica. Non voglio di certo passare per martire, lo ripeto, sono un privilegiato, ma  non sono nemmeno un lazzarone, o, peggio, un ladro di soldi pubblici. Anche perchè la nimona a Consigliere Regionale me la sono guadagnata con anni di politica sottopagata e grazie alle preferenze che nelle elezioni regionali sono ancora valide".

E cosa pensa della "donazione" al Partito? La Lega è uno dei pochi in Italia....

"E' una cosa giusta e ci mancherebbe altro. Senza il sostegno del partito io non sarei qui. La Lega Nord poi è un partito che davvero vive sul territorio; tutte le iniziative però costano ed è giusto che anche noi diamo il nostro contributo".

  • Vai a:
     
     
    ©RIPRODUZIONE RISERVATA
14
Commenti
TUTTI
PIÙ POPOLARI
Loading...
Loading...
Nessun commento inserito
  • Per commentare gli articoli devi essere iscritto a panorama.it
  • Puoi farlo anche utilizzando il tuo account facebook



Speciali

Video Hot