• RSS
  • youtube
Home  -  News  -  Politica  -  Cavallo Pazzo  -  Rai, ma è economica la trasferta olimpica?

Rai, ma è economica la trasferta olimpica?

La spending review di Tarantola procede a pieno ritmo. Non senza contraddizioni

Rai, ma è economica la trasferta olimpica?  Rai, ma è economica la trasferta olimpica?
di Antonella Piperno

L’arrivo in Rai dei due marziani Anna Maria Tarantola e Luigi Gubitosi sta provocando una mutazione degli stili di vita dei dipendenti di viale Mazzini. Oltre a svegliarsi prima al mattino (la presidente il dg «attaccano» alle otto e vanno avanti fino a sera)  parecchi dirigenti e capistruttura  in ansia per il loro futuro e già scattati sull’attenti davanti ai nuovi vertici, hanno cancellato le loro prenotazioni vacanziere appena hanno saputo che la coppia dirigenziale non farà ferie. O, perlomeno ne farà pochissime. Orfani del mare, capi e capetti Rai potranno distrarsi godendosi le Olimpiadi davanti alla tv aziendale.

Magari lo faranno anche Tarantola  e Gubitosi  per distrarsi dalla stesura della spending review cui daranno il via a settembre e la cui road map verrà comunicata il 1° agosto, nell’ultimo consiglio prima della ripresa settembrina.  E chissà se, dopo aver considerato che per i Giochi di Londra la Rai ha fatto sapere di essere andata molto al risparmio inviando circa 150 persone, davanti alla tv non si pongano la seguente domanda: «Com’è che per  produrre 200 ore di diretta alla Rai servono 150 persone mentre a Sky per sfornarne 2000 e coprire tredici canali dedicati ne bastano circa 200?».

La risposta che si daranno sarà utile anche relativamente alla  relazione della Corte dei Conti sulla gestione finanziaria della tv pubblica nel 2010, appena arrivata sul tavolo dei due nuovi amministratori Rai. Rileva che a fronte del «notevole peggioramento del bilancio dell’azienda e del gruppo  «serve un rigoroso piano di razionalizzazione e di contenimento dei costi». La Corte dei conti raccomanda pure che venga mantenuto sotto controllo, insieme alle consulenze esterne (tre milioni di euro di spesa) anche  l‘andamento del costo del lavoro che incide per circa il 30 per cento sul costo della produzione.

Davanti a tali note e conti dolenti per Gubitosi e Tarantola sarà molto complicato procedere all’assunzione dello staff che vorrebbero portarsi dall’esterno. Anche perché si è messo di traverso pure il consigliere di area pdl Antonio Verro con un ordine del giorno al veleno che mette l’alt ad assunzioni esterne: sottolinea che presidente e dg hanno avuto licenza e delega per nominare i  dirigenti non editoriali. Ma che nominare non significa imbarcare nuova gente sul carrozzone Rai.

  • Vai a:
     
     
    ©RIPRODUZIONE RISERVATA
637487
Commenti
TUTTI
PIÙ POPOLARI
Loading...
Loading...
Nessun commento inserito
  • Per commentare gli articoli devi essere iscritto a panorama.it
  • Puoi farlo anche utilizzando il tuo account facebook

Speciali

Video Hot