• RSS
  • youtube
Home  -  News  -  Politica  -  In-giustizia  -  Coop: Bruni patteggia la pena

Coop: Bruni patteggia la pena

Ex presidente di Confcooperative di Ferrara, ha accettatto di patteggiare una pena di 11 mesi e 20 giorni di reclusione per chiudere il processo che a Roma, da due anni, lo vedeva indagato per  malversazione di denaro pubblico

Coop: Bruni patteggia la pena Coop: Bruni patteggia la pena

Tag:  Coop ingiustizia

di Maurizio Tortorella

Paolo Bruni, ex presidente di Confcooperative di Ferrara, ha accettatto di patteggiare una pena di 11 mesi e 20 giorni di reclusione per chiudere il processo che a Roma, da due anni, lo vedeva indagato per una serie di sprechi di denaro pubblico. La vicenda era stata rivelata proprio da Panorama nel dicembre 2009, quando Bruni era appena diventato amministratore delegato di Nomisma, il think tank bolognese.

Era stato Vincenzo Sette, all’epoca direttore di Confcooperative Ferrara, a denunciare Bruni di una serie di false fatturazioni e rimborsi spese gonfiati per un valore complessivo di 750 mila euro. Secondo l’esposto di Sette, che per i contrasti con Bruni si era poi dimesso, l’ex presidente di Confcooperative aveva anche pagato con soldi pubblici (75 mila euro) un’elegante festa di compleanno all’Hotel Hilton Mulino Stucky di Venezia. Si trattava del 50° compleanno di Bruni, e dalla terrazza del lussuoso albergo i suoi 90 invitati, dopo la cena, avevano assistito a uno spettacolo di fuochi d’artificio. A pagare il conto, però, erano state società legate alla Confcooperative. All’epoca Bruni aveva smentito ogni accusa. Due anni dopo ha patteggiato.

  • Vai a:
     
     
    ©RIPRODUZIONE RISERVATA
637483
Commenti
TUTTI
PIÙ POPOLARI
Loading...
Loading...
Nessun commento inserito
  • Per commentare gli articoli devi essere iscritto a panorama.it
  • Puoi farlo anche utilizzando il tuo account facebook

Speciali

Video Hot